NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI



11/02/2012 da redazione
La Lega: via dalle biblioteche di Milano la storia della bambina con due mamme
 
gay
Non si è fatto quasi in tempo adarchiviare a Milano le polemiche sul libro ´Piccolo uovo´ di Altan, in cui un uovo trova i genitori perfetti in una coppia dipinguini omosessuali, che un caso simile si appresta a´scoppiare´. Questa volta è Il capogruppo della Lega a Milano Matteo Salvini ha chiesto al sindaco Giuliano Pisapia di bandire dalle biblioteche comunali un testo su una famiglia formata da due donne che diventano mamme di un bimbo.
 
Il libro illustrato ´Piccola storia di una famiglia´ racconta infatti la vicenda di Meri e Franci, che ´volevano fare una famiglia proprio come un uomo e una donna´, è scritto nel volume che prosegue con un viaggio in una clinica in Olanda dove Franci si è fatta dare un semino da cui nascerà Margherita che ´ha due mamme´ che sono ´i suoi genitori´.
 
“Ci aspettiamo – è la proposta della Lega - che il Comune ritiri, o quanto meno riservi alla lettura di un pubblico più adulto un libro come questo”.
 
“La polemica di Matteo Salvini è fuori dal tempo. In altri Paesi europei - ha detto il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo - è normale che i bambini fin da piccoli siano abituati a convivere con figli di coppie gay e lesbiche, che siano adottati o meno, e che anche a scuola se ne parli. Qui da noi invece si sposta sempre l´asticella dell´omofobia un po´ più su. Si dice ‘non siamo omofobi, ma vogliamo vietare di rendere visibile l´omosessualità, questa volta ai più piccoli’, come se fosse un mostro da nascondere”.
 
“La convivenza, vogliamo ricordare a Salvini, passa attraverso la conoscenza e non per mezzo di presunte paure. Per San Valentino – ha spiegato Marrazzo - invieremo cioccolatini al premier Mario Monti e anche ai leader di partito, quindi anche alla Lega e al suo leader Umberto Bossi. La nostra campagna di comunicazione denuncia come l´Italia sia fuori dal contesto europeo in materia di diritti per le coppie gay anche riguardo alla genitorialità di lesbiche e gay”.
 
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube