NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




06/03/2012 da editoriale
Lucio Dalla: nessuno tocchi i gay
 
lucio dalla
In queste ore di chiacchiere attorno all´omosessualità di Lucio Dalla, appare sempre più evidente come i gay siano loro malgrado o con la complicità di alcuni vittime di un sistema che li vuole o ‘santi o puttane’.
 
Il diritto a vivere e morire con rispetto e dignità rischia di essere violato da chi, in nome di non si sa bene quale oracolo del vero, si arroga il diritto di parlare della vita affettiva degli altri, quando quegli altri non ne hanno voluto parlare o quando, da morti, non si può rispondere.
 
Ci dovrebbe essere un sano senso civico nel lasciare anche ad altre forme di espressione, la poesia, la letteratura, l´arte o semplicemente il senso comune e le leggende metropolitane di raccontare la vita e gli amori.
 
Noi siamo convinti che fare coming out sia un valore, specie per chi ha un ruolo pubblico. Un gesto importante, certo molto di più che l´outing televisivo di qualche giornalista in cerca di scoop e di share.
 
L´imperativo categorico di chi è attivista gay dovrebbe essere ‘Nessuno tocchi i gay’, la difesa della dignità di ognuno di essere com´è. Purtroppo, invece, sembra prevalere un altro imperativo ‘tutti dicano la loro e facciano dei gay motivo di opinione’.
 
Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center
 
 
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube