NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




13/03/2012 da repubblica
A Bologna una strada per Marcella Di Folco
 
gay
Marcella Di Folco, scomparsa nel 2010, merita di essere ricordata con lŽintitolazione di una via. Lo ha deciso il Consiglio comunale di Bologna. A favore la maggioranza e il Movimento cinque stelle, contrari Lega e Pdl (con qualche astensione).
 
Dunque lŽassemblea di Palazzo dŽAccursio dice sì a una via intitolata alla fondatrice e presidente del Movimento italiano transuessuali. Decisamente contrario il capogruppo della Lega Manes Bernardini: "Non mi vergogno di dire ŽnoŽ alla strumentalizzazione di una diversità, non mi pare che fosse una figura di grande livello per questa città.
 
Ci sono altre priorità e altri valori". Il berlusconiano Michele Facci giudica lŽiniziativa "stridente" a due settimane dalla morte di Lucio Dalla, e Daniele Carella (Pdl), che si è astenuto per lŽamicizia con Di Folco, parla comunque di "un errore e di una strumentalizzazione". Sbotta la promnotrice Cathy La Torre: "Trovo fuori luogo - sono le sue parole raccolte dallŽagenzia Dire - che si tiri in ballo lŽintitolazione a Dalla. Che cosa cŽentra? vuol dire che dŽora in poi potremmo intitolare vie solo a lui?".
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube