NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




29/03/2012 da redazione
Fiori all'Ambasciata del Cile a Roma per ricordare Daniel Zamudio
 
daniel zamudio
"Lunedì 2 aprile alle ore 12 porteremo dei fiori nei pressi dell’Ambasciata del Cile a Roma in via Po numero 23 in memoria e onore di Daniel Zamudio, il giovane cileno brutalmente assassinato perché gay da un gruppo di neonazisti a Santiago”. A indire l´iniziativa il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo e il presidente di Arcigay Roma, Roberto Stocco.
 
Daniel è stato in coma cerebrale per 25 giorni, poi è morto. Il ragazzo era stato torturato per ore da quattro neonazisti, che ora si trovano in carcere, nel parco San Borja della capitale cilena, stando a quanto hanno riferito i giornali cileni. Daniel Zamudio era stato colpito violentemente alla testa, il suo corpo portava i segni di bruciature di sigarette e la pelle era stata marchiata con svastiche.
 
"L´intera comunità omosessuale è sotto choc per questa terribile notizia che viene dal Cile – hanno aggiunto Fabrizio Marrazzo e Roberto Stocco – Si tratta di un gesto vile e ignobile a cui non può che seguire una mobilitazione a livello internazionale. Quest´episodio è l´esempio più estremo di come l´omofobia e la violenza verso i gay, soprattutto verso i più giovani, possa trovare forma ed esprimersi fino a provocare la morte. Il nostro gesto di portare fiori in memoria di Daniel vuole essere non solo simbolico, ma di lutto di tutta la comunità lesbica, gay e trans. Il brutale assassinio di Daniel ci spinge tutti con più forza a combattere i focolai di odio e di violenza omofoba che albergano nei singoli ma anche in gruppi organizzati che spesso fanno riferimento a ideologie di estrema destra. E´ un tragico fatto che deve risvegliare la coscienza collettiva e che deve spingere tutti, istituzioni comprese, a combattere con ogni mezzo le discriminazioni e la violenza", concludono.
 
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube