NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




09/05/2012 da redazione
Obama dice sì al matrimonio gay
 
gay
Barack Obama si schiera a favore dei matrimoni gay, diventando il primo presidente della storia americana ad assumere una tale posizione. L’annuncio è affidato a un´ intervista della Abc, nella quale Obama spiega di aver maturato la propria convinzione negli anni, parlando ´´con amici, con la famiglia e con i vicini”.
 
Mettendo in evidenza - secondo gli estratti della Abc - come la sua posizione sia personale, Obama sottolinea di sostenere l’idea che siano i singoli stati a dover decidere. ´´Le coppie dello stesso sesso dovrebbero potersi sposare´´ annuncia Obama, citando Malia e Sasha, e il fatto che proprie le figlie, anche per motivi generazionali, siano a proprio agio con le coppie dello stesso sesso: ´´Malia e Sasha hanno amici i cui genitori sono dello stesso sesso. Alcune volte io e Michelle ci sediamo a tavola e parliamo con Malia e Sasha dei loro amici e dei loro genitori e a loro non viene neanche in mente che dovrebbero essere trattati diversamente. Per loro non ha senso e francamente questo e´ qualcosa che cambia la prospettiva”.
 
Obama ammette anche che la First lady ha avuto un ruolo nella sua decisione. ´´E´ qualcosa di cui abbiamo parlato negli anni e lei condivide. Siamo ambedue cristiani e ovviamente questa posizione potrebbe sembrare strana agli occhi degli altri. Ma quando pensiamo alla nostra fede, la base è che non solo Gesù si è sacrificato per noi ma che gli altri vanno trattati come noi vorremmo essere trattati”.
 
La legalizzazione delle nozze gay, sostenuta da Barack Obama, gode del sostegno del 50% degli americani mentre il 48% è contrario. Tra i democratici quasi i due terzi sostiene i matrimoni tra persone dello stesso sesso , insieme alla metà degli indipendenti mentre solo un quarto dei repubblicani è a favore. Questo il risultato dell’ultimo sondaggio Gallup sulla questione.
 
“L´esplicito sì del Presidente Usa Barack Obama alle nozze gay non può e non deve lasciare indifferente la politica in Italia. Siamo di fronte ad un pronunciamento rivoluzionario per l´asfittico dibattito italiano che non riesce a uscire da contrapposizioni ideologiche su questo tema. Si tratta di parole che hanno un peso importante e che non possono essere limitate ai soli Stati Uniti”, ha detto il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo.
 
“La direzione tracciata da Obama – ha aggiunto Fabrizio Marrazzo - va verso il progresso e la parità di diritti. Dall´Europa sono arrivate le prime reazioni positive da parte della Commissaria agli Affari Interni Cecilia Malmstrom, a cui si aggiunge l’apertura ai matrimoni gay fatta in campagna elettorale dal neo presidente francese Hollande o le dichiarazioni del ministro degli esteri tedesco Guido Westerwelle. Ci chiediamo cosa aspettano le forze politiche italiane a dare segnali di apertura e di confronto serio su una questione che riguarda da vicino milioni di persone e di coppie gay”.
 
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube