NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




11/11/2013 da Redazione
Teatro Eliseo: in scena Prima del Silenzio con Leo Gullotta
 
Al Teatro Eliseo, dal 22 ottobre al 17 novembre 2013, Leo Gullotta  in PRIMA DEL SILENZIO di Giuseppe Patroni Griffi, per la regia di Fabio Grossi. In scena anche Eugenio Franceschini e le apparizioni di Sergio Mascherpa e Andrea Giuliano, con l’apparizione speciale di Paola Gassman.
 
Peppino Patroni Griffi, grande scrittore, regista e drammaturgo scomparso nel 2005, scrisse prima del Silenzio per Romolo Valli nel 1979. L’opera fu rappresentata per la prima volta al Teatro Eliseo di Roma, per la regia di Giorgio De Lullo e con Fabrizio Bentivoglio nel ruolo del co-protagonista.
 
Attraverso l’esaltazione della forza della parola, Patroni Griffi esprime il binomio e il contrasto tra la generazione adulta, che sconta gli errori del passato e quella dei giovani, con gli errori del futuro. Per questo, un testo degli anni Settanta risulta ancor vivo: come afferma Leo Gullotta, sembra scritto non ieri ma dopodomani!
 
La storia racconta le scelte di un uomo di cui non ci viene fornito il nome, un intellettuale che vuole sbrigliarsi dalla casta che lo ha inglobato per tutta la vita. Il disagio sociale che avverte il protagonista è legato soprattutto alla comunicazione della parola scritta, della Poesia.
 
Il travaglio per svelare la realtà contenuta nelle parole assume per lui le fattezze di un incubo, con l’apparizione dei fantasmi della sua vita: la Moglie, un’entità vorace e ricattatoria, il Figlio, con tutti gli orpelli piccolo-borghesi della casta, il Cameriere, simbolo del dovere e del senso di colpa, che costringe e castra.
 
L’unica vicenda che realizza e tranquillizza il protagonista è quella che vive, nel suo contemporaneo, con il Ragazzo. Un rapporto vampireggiante, ma che è anche linfa pura e vivificante durante l’incubo che egli vive. Ma anche questa terminerà, come conclude la vita di un uomo che si rifugia nella Poesia, come ultima spiaggia di un inevitabile tramonto.
 
Nello spettacolo la presenza in scena dell’interprete principale e del ragazzo convive con l’essenza digitale degli altri personaggi che vanno a comporre il percorso sensoriale del protagonista: un racconto tecnologico che offre una sensazione assoluta.
 
Da non perdere questa nuova interpretazione di Leo Gullotta, artista generoso e poliedrico che in 53 anni di carriera si è “moltiplicato” espressivamente dividendosi tra teatro, cinema, varietà e fiction televisiva.
 
Prezzi speciali riservati a coloro che prenoteranno tramite il Gay Center:
 
                       Intero               Riduzione Gay Center
 
Platea            €33,00             €16,00
 
Balconata      €29,00            €15,00
 
I galleria         €18,50             €13,00
 
II galleria        €13,00             €9,00
 
Per info e prenotazioni contattare il Gay Center al numero 06 64501102
Dal lunedì al sabato, dalle 16 alle 20
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube