NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI



10/06/2015 da redazione
Affissi manifestini omofobi sulla nostra sede dopo dichiarazioni su Family Gay a Pride di Roma
 

"Nella notte sono stati affissi dei manifestini omofobi fuori dalla nostra sede a Roma a Testaccio in via Zabaglia 14. "Le adozioni sono un diritto dei bambini non degli adulti", c´è scritto, con una foto in bianco e nero di una bambina che piange. La firma è dell´organizzazione Azione Frontale, un´organizzazione di estrema destra. Già a febbraio avevamo subito un´azione simile che abbiamo denunciato alla polizia. La nuova provocazione viene il giorno dopo la nostra dichiarazione che al Pride di Roma di sabato prossimo il nostro slogan sarà ‪#‎FamilyGay‬. Un annuncio che abbiamo fatto ieri commentando la notizia del riconoscimento delle famiglie gay da parte del Parlamento Europeo


Azione Frontale evidentemente vuole intimidirci. Cosa che non avverrà. Chiediamo alle forze dell´ordine e alla magistratura presso cui pende ancora la nostra denuncia di agire per tutelare la nostra libertà e sicurezza. Cosa dobbiamo aspettarci, un´aggressione? Azione Frontale che sui suoi social fa apologia del fascismo agisce indisturbata scambiando i muri esterni della nostra sede per un cartellone pubblicitario. La nostra sede è luogo di aggregazione di volontari e volontarie, di giovani, sede della linea antiomofobia Gay Help Line e di tante iniziative per i diritti civili. Vogliamo che sia un luogo sicuro e non oggetto di attacchini fascistoidi".


Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center

 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube