NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




15/03/2016 da redazione
Teatro: El Alma Grita - Dario Carbonelli
 
El alma grita

Prenota tramite Gay Center per i prezzi esclusivi

06.64501102 - info@gaycenter.it

Riduzioni a 20 euro


LUNEDI’ 25 APRILE

TEATRO VASCELLO

DOPPIO SPETTACOLO

Ore 17.00 - Ore 21.00

Si terrà a Roma, lunedì 25 aprile, presso il Teatro Vascello – via G. Carini 78 - un doppio spettacolo – ore 17.00 e ore 21.00 - di danza flamenca dal titolo: “IL MINOTAURO” “El alma grita” di e con Dario Carbonelli, regista e coreografo, con Riccardo Polizzy Carbonelli nel ruolo di Teseo e con la partecipazione straordinaria dell’ottimo tenore Carlo Putelli e del cantaor David Palomar, artista di fama internazionale.

Lo spettacolo, che nasce da un’idea del coreografo e bailaor Dario Carbonelli e del percussionista flamenco Paolo Monaldi, rielabora, attraverso il testo di Friedrich Durrenmatt, il mito del Minotauro, di Teseo e di Arianna in una chiave moderna. Il Minotauro è la “diversità” di un essere mostruoso, escluso e recluso, innocente nella sua non appartenenza alla normalità. Il dramma che si produce è quello della coscienza di sé e dello smarrimento che ogni individuo prova nell’incontro con se stesso. Il Minotauro in questa chiave è colui che non può entrare nella relazione sociale e quindi non ha accesso “all’uomo” raffigurato dal filo di Arianna. Lettura, danza e linguaggio del corpo, musica fatta di periodi fluidi, sono gli elementi che, insieme ai vari baile, raccontano e sottolineano il mondo di dolore in cui il Minotauro vive.

Un racconto che corre rapido verso il tragico epilogo, e gli spettatori, nel confronto finale con Teseo, lo straordinario Riccardo Polizzy Carbonelli, non possono fare a meno di parteggiare per il Minotauro. Le musiche sono del talentuoso Marco Perona. Lo spettacolo ha ottenuto il patrocinio del Municipio Roma XII e di INGV

 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube