NEWSLETTER  
 
ARCHIVIO NEWS


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI



21/11/2011 da redazione
Ciarrapico è in stato di confusione mentale
 
ciarrapico
Un "popolo di pederasti", una "razza" che "purtroppo sfila per le strade di Roma una volta l´anno".
 
Il senatore del Pdl Giuseppe Ciarrapico non ha mai fatto mistero delle sue idee in fatto di unioni omosessuali e alla Zanzara, trasmissione di Radio 24, non si smentisce. Alla domanda sulla candidatura di Nicole Minetti al Consiglio regionale Lombardo, Ciarrapico ha risposto: "La Minetti è una bella ragazza. Tra un popolo di pederasti e uno di belle ragazze preferisco il secondo. Non si parla d´altro che di gay sdoganati e indemoniati. Non mi piace questa razza qui. Lasciamoli sfilare una volta l´ anno tutti in coda, a Roma purtroppo. Preferisco la Minetti”.
 
E se il concetto non fosse abbastanza chiaro, Ciarrapico ha ribadito: "A me piacciono le donne. Noi fascisti esaltiamo la mascolinità la fierezza dell´uomo. All´epoca non c´era molta omosessualità". Di un figlio gay, poi, neanche a parlarne: "Mi vergognerei – ha aggiunto - terribilmente. Mi vanto che mio figlio ha fatto il servizio militare nei paracadutisti. Comunque cercherei di fargli capire che ci sono valori più importanti”.
 
“Giuseppe Ciarrapico – ha detto il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo - è in un grave stato di confusione mentale omofoba e quindi meriterebbe una presa di distanza politica anche da parte degli organi del Pdl, ad esempio di Angelino Alfano, a meno che questo non sia un modo originale per Ciarrapico di fare la corte alla Minetti, di cui ci piacerebbe sapere se la pensa sui gay come il suo corteggiatore Ciarrapico”.
 

Torna a ARCHIVIO NEWS
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube