NEWSLETTER  
 
MULTIMEDIA


CHI SIAMO


ARCHIVIO


ATTIVITÀ


ASSOCIAZIONI


MULTIMEDIA


COLLABORA


CONTATTI




19/07/2012 da redazione
Rosy Bindi al Rainbow Bar chiede la rimozione del cartello contro i DiCo. Gli attivisti: "vogliamo pari diritti"
 
"Garantiremo diritti alle unioni civili nel solco della Costituzione, c´è una sentenza che vieta i matrimoni omosessuali" ha affermato la presidente dell’Assemblea del Pd Rosy Bindi dal palco della festa dell´Unità di Roma.
 
Dal quel momento partono le dure contestazioni di alcuni giovani e coppie omosessuali, osteggiate dal pubblico più anziano.
 
"E´ falso, dice cazzate" gridano i contestatori. Il dibattito si surriscalda e anche la Bindi si infiamma. "Noi siamo chiamati a governare il paese, non una minoranza" afferma irritata il presidente del partito Democratico.
 
Dopo le contestazioni al dibattito Rosy Bindi è poi andata al Rainbow Bar, lo spazio gestito da Arcigay Roma alla Festa dell´Unità.
 
Gli attivisti dell´associazione hanno ribadito il loro ´no´ netto alla proposta di legge sui DiCo, rimarcato dal cartello ´Dico NO a Rosi Bindi´ in bella mostra lungo il bancone.
 

Torna a MULTIMEDIA
 
WebMaster: Daniele Sorrentino
Facebook Twitter YouTube